Tartu

Tartu

Tartu è una città dell’Estonia, seconda città del Paese in termini di popolazione con 84.747 abitanti. Sorge sulle sponde del fiume Emajõgi ed è sede di un’antica e prestigiosa università; è il capoluogo della contea di Tartumaa.

Nel territorio della città si trovava una fortezza estone fin dal V secolo. La prima citazione della città risale al 1030 quando fu conquistata dal granduca Jaroslav il saggio e ne fece un punto di appoggio a nord-ovest del Rus’ di Kiev. In seguito fu conquistata dai Cavalieri dell’Ordine Teutonico, nel medioevo era un’importante nodo di collegamento tra le città anseatiche, delle quali entrò a far parte con il nome tedesco di Dorpat, e le città russe di Pskov e Novgorod. Dorpat è stata sede del governo del Voivodato di Dorpat dal 1598 fino al 1625, anno a cui risale la conquista parte dell’Impero svedese, che istitui’ la provincia dell’Estonia svedese. Alla città venne dato il nome di Tartu e nel 1632 venne fondata l’università su modello di quella di Uppsala. Nel 1704 alla conclusione della Guerra del Nord, la città passò all’Impero russo e l’università venne trasferita a Pärnu. Nel 1775 un incendio ne distrusse quasi completamente il centro storico. Per questo motivo, la maggior parte degli edifici storici risalgono infatti al XVIII e XIX secolo e furono ricostruiti in stile neoclassico tipico della Russia imperiale. Nel 1802 fu riaperta l’università. Nel 1869, sull’onda della rinascita del sentimento di indipendenza nazionale, ebbe luogo il primo festival della canzone estone.

Fonte: Wikipedia

Contenuti Correlati